Pali di castagno


Pali di castagno

Il castagno è un legname resistente  e duraturo caratteristiche che ampliano notevolmente la quota di mercato e il commercio di questo legno, viene  impiegato come legno da costruzione per interni ed esterni , per la realizzazione di travi, infissi, mobili, doghe per botti. pali di castagno sono usati per realizzare recinzioni, staccionate, in ingegneria naturalistica per il consolidamento dei terreni, contenimento argini di fiumi, palificazioni, pontili, in agricoltura come tutori per vigneti e frutteti.  


Il legno di castagno
caratteristiche


Il Castagno nome scientifico (Castanea Sativa) è un albero della famiglia delle fagaceae, tipico della vegetazione mediterranea è molto diffuso in Italia, ha altezza variabile secondo le condizioni dai 10 ai 30 metri.
Viene coltivato per il suo legno resistente e leggero, facile da lavorare.
Il legno di castagno è un legno semiduro, fra i suoi pregi la durevolezza e la resistenza all'umidità.
E' un legno ottimale da utilizzare in molteplici progetti, elastico e resistente si presta per l'impiego come legno strutturale.
Il legno di castagno è  ricco di tannino, sostanza naturale con proprietà antiossidanti che lo protegge dall'attacco di funghi e lo rende particolarmente durevole nel tempo, in caso di utilizzo esterno i tannini fungono da protezione contro gli agenti del marciume.


Utilizzi in ingegneria
naturalistica


Le opere di ingegneria naturalistica sono un insieme di tecniche che impiegando materiali eco-compatibili effettua interventi e opere a basso impatto ambientale.
Gli interventi classificati nell'ambito dell'ingegneria naturalistica prevedono l'utilizzo di materiale vegetale vivo e del legname come materiale di costruzione.
Fra i vari ambiti di intervento troviamo  corsi d'acqua per ridurre i fenomeni di erosione delle sponde, scarpate e versanti per ripristinare le condizioni di stabilità e prevenire l'evoluzione di movimenti franosi.
I pali di castagno sono rinomati nel quadro delle tecniche relative all'ingegneria naturalistica, dato che essi possono assolvere a  funzioni di consolidamento dei terreni, prevenzione frane, contenimento degli argini di fiumi, consentendo di risolvere problemi di dissesto idrogeologico a tutela e salvaguardia dell'ambiente.



Share by: